MAGGIO 2017

Nel mese di maggio abbiamo proposto il pellegrinaggio al Santuario del Tomasone: una tradizione che continua a crescere! Parliamo subito di numeri; la data: martedì 16 maggio; la temperatura: 20°C; la partecipazione: ben 130 persone di cui 54 residenti della nostra struttura, gli altri erano parenti, volontari, amici e ragazzi del convitto della scuola casearia! Il copione è quello collaudato ormai dall’esperienza passata: partenza in processione dalla casa di riposo per essere sistemati nel santuario alle ore 15.00, cerimonia e meditazione ben guidata dal parroco don Eugenio e trasferimento all’aperto, sotto una fresca tettoia, per la merenda a base di pane, salame e bibite per tutti. La fatica del rientro è stata compensata da quella che rimane sempre una gradita sorpresa: un regalo floreale che il vivaio lungo la strada offre gratuitamente ad ogni anziano che passa!

Per il secondo anno consecutivo è stata proposta la caccia al tesoro ai bambini della scuola elementare di Pandino, supportata dai volontari dell’associazione del Piedibus di Pandino. Con l’aiuto anche dell’associazione Pandino Eventi, nella nostra struttura si è organizzata la simpatica competizione a squadre che ha visto protagonisti i nostri anziani residenti che sorvegliavano alcune tappe del percorso. La gioia e l’energia dei bambini delle scuole elementari ha risvegliato molto l’attenzione dei molti residenti che hanno avuto modo di seguire la gara. Una premiazione, un rinfresco finale e un rilancio all’anno prossimo hanno chiuso il pomeriggio originale a cui ha presenziato anche la nostra sindaco M.L.Polig.

La festa della mamma, domenica 14 maggio, è stata per alcuni residenti il momento della condivisione del pranzo con i loro figli, festa che speriamo rimanga un piacevole ricordo per tutti.

Per il secondo anno prenderà vita il  progetto col comune di Pandino, con la Biblioteca e con l’AUSER nella persona del sig. Antonio Invernizzi. Il progetto prevede alcuni incontri che si svolgeranno nei mesi di maggio, giugno, luglio e settembre presso la Fondazione ma anche il luoghi limitrofi, dove attraverso la lettura di storie riguardanti fatti e personaggi del territorio rivivremo piacevoli emozioni.